La maggior parte dei dual-eleggibili sono anziani a basso reddito, ma alcuni sono più giovani e disabili

La maggior parte dei dual-eleggibili sono anziani a basso reddito, ma alcuni sono più giovani e disabili

Il comitato ha ascoltato tre governatori – due repubblicani e un democratico – i cui programmi statali Medicaid variano notevolmente nei livelli di copertura e nella progettazione del programma.

Il governatore repubblicano Gary Herbert dello Utah ha affermato che per risparmiare denaro, il suo stato ha sviluppato un formato di comunicazione senza supporto cartaceo per i suoi destinatari Medicaid che risparmierebbe più di 6 milioni di dollari all’anno, ma ha avuto problemi a ottenere il permesso di implementarlo dai Centers for Medicare and Medicaid Services ( CMS).

“Abbiamo aspettato sei mesi per avere notizie dal governo federale, e quando lo abbiamo fatto, è stata una smentita – ironia della sorte, tramite e-mail”, ha detto. Non è stato fino a diversi mesi dopo che allo stato è stato dato il permesso di andare avanti con il programma, e ciò è accaduto solo dopo che i funzionari statali hanno parlato con il presidente Obama, ha aggiunto Herbert.

“Perché abbiamo persino dovuto chiedere il permesso di apportare questo miglioramento logico e di risparmio sui costi?” Egli ha detto. “Una vera riforma sanitaria, credo, sorgerà dagli Stati, i laboratori della democrazia. Sono qui per affermare il nostro diritto e la nostra responsabilità di continuare a farlo”.

Il governatore repubblicano Haley Barbour del Mississippi ha fatto un appello simile. “Possiamo controllare i costi molto, molto meglio se il governo federale ci desse maggiore flessibilità”, ha detto.

Il presidente Obama lunedì ha approvato un disegno di legge bipartisan che, secondo lui, avrebbe dato agli stati un po ‘della flessibilità che stavano chiedendo. Il disegno di legge consentirebbe agli stati di rinunciare ai requisiti ACA tre anni prima di quanto attualmente consentito, a condizione che tali stati possano coprire il numero di persone richiesto dall’ACA e allo stesso costo.

Ma i repubblicani non furono impressionati dal sostegno dell’amministrazione al disegno di legge. Il senatore Orrin Hatch (R-Utah) ha definito il provvedimento un mero “cambio di data” che sposta la rinuncia dal 2017 al 2014.

“Questo espediente del cambio di data non fa nulla per affrontare il fallimento fondamentale di Obamacare”, ha detto ai partecipanti martedì mattina alla riunione annuale della Federazione degli ospedali americani.

Ma almeno un governatore – Deval Patrick del Massachusetts, un democratico – ha dichiarato all’audizione del Comitato per l’energia e il commercio che, in generale, il suo stato aveva la flessibilità di cui aveva bisogno. Nell’ambito del programma di copertura universale del Massachusetts, avviato nel 2006, il 98% dei residenti statali dispone ora di un’assicurazione sanitaria (tramite un assicuratore pubblico come Medicaid o un assicuratore privato).

Ha aggiunto che l’ACA contiene “alcuni strumenti per aiutarci a ottenere la doppia idoneità [pazienti coperti da Medicare e Medicaid], che è una parte particolarmente costosa del sistema sanitario, e vediamo una certa flessibilità per provare alcune cose nuove nella riforma dei pagamenti Quindi, per noi, questo è un buon conto e per cui vale la pena lottare “.

Ma Patrick ha notato che lavorare con CMS “è stata un’esperienza molto deliberata e molto noiosa”. Ha detto che sperava che il Congresso potesse aiutare a “appianare tutto”.

I governatori hanno anche espresso interesse a cambiare il modo in cui i fornitori sono stati pagati con Medicaid da una rigorosa tariffa per il servizio a pagamenti basati sulla qualità e sulla gestione delle cure. “Vogliamo iniziare a fornire un pagamento a pagamento per risultati sani, non solo procedure”, ha detto Herbert.

Nel frattempo, i legislatori del GOP hanno pubblicato martedì un rapporto che stima che le disposizioni per l’espansione di Medicaid dell’ACA costeranno ai contribuenti statali $ 118 miliardi fino al 2023. Questa stima – basata sulle proiezioni dei governi statali – supera di gran lunga la stima del Congressional Budget Office (CBO) ) che il costo per gli stati sarà di $ 60 miliardi fino al 2021 per il finanziamento dei loro programmi Medicaid.

Quando Medicaid iniziò nel 1965, il programma arruolò circa cinque milioni di persone, ma ora fornisce copertura medica a quasi un americano su quattro a basso reddito.

La spesa di Medicaid ora consuma anche circa il 25% dei budget del governo statale e l’ACA peggiorerà la situazione abbassando la soglia di reddito per l’ammissibilità, secondo un rapporto intitolato “Espansione Medicaid nella nuova legge sanitaria: costi per gli Stati”, pubblicato lunedì dai repubblicani alla commissione per le finanze del senato e alla commissione per l’energia e il commercio della Camera.

WASHINGTON – I Centers for Medicare and Medicaid Services (CMS) hanno annunciato che creerà un nuovo ufficio per aiutare a coordinare l’assistenza per i “dual-eleggibili” – persone iscritte ai programmi Medicare e Medicaid.

Il nuovo ufficio è stato incaricato dalla nuova legge di riforma sanitaria. È progettato per assistere i nove milioni di persone nella categoria a doppia idoneità, una popolazione che è spesso molto povera e malata e considerata una delle più costose da curare.

La maggior parte dei dual-eleggibili sono anziani a basso reddito, ma alcuni sono più giovani e disabili. Il più delle volte, sono iscritti a Medicare, ma si affidano anche al programma Medicaid del loro stato per fornire una copertura aggiuntiva non inclusa in Medicare, come cure a lungo termine, vista, udito e cure dentistiche.

Secondo la Kaiser Family Foundation, oltre il 70% dei dual-eleggibili ha redditi inferiori a $ 10.000 e un terzo dei dual-eleggibili ha limitazioni significative nelle attività della vita quotidiana (rispetto a solo il 14% degli altri beneficiari di Medicare).

A causa delle loro significative esigenze mediche, i dual-eleggibili rappresentano il 25% della spesa Medicare e quasi il 40% di tutta la spesa Medicaid, anche se rappresentano meno del 20% degli iscritti a entrambi i programmi.

Le persone con doppia idoneità utilizzano un’ampia gamma di servizi pagati da Medicare o Medicaid, tra cui assistenza a lungo termine, farmaci da prescrizione e servizio di assistenza per acuti.

Secondo l’annuncio del CMS, il nuovo Ufficio federale di assistenza sanitaria coordinata (CHCO):

Garantire un’integrazione più efficace dei benefici nell’ambito di Medicare e Medicaid per i dual-eleggibili e migliorare il coordinamento tra il governo federale e gli stati nell’erogazione dei benefici Monitorare e riferire sulla spesa totale e sui risultati sanitari per i dual-eleggibili Fornire assistenza tecnica a stati, piani sanitari e medici per aiutarli a sviluppare programmi integrati per persone con doppia idoneità Lavorare con CMS per testare modelli per migliorare il coordinamento dell’assistenza, ridurre i costi e migliorare l’esperienza con doppia idoneità Lavorare per migliorare la comprensione e la soddisfazione di persone con doppia idoneità per la loro copertura Raccomandare modi per eliminare i costi passaggio tra i programmi Medicare e Medicaid

WASHINGTON – I legislatori hanno continuato a lavorare durante la pausa invernale di questa settimana nella speranza di avere un compromesso sulla legislazione di riforma sanitaria pronto a partire quando il Congresso tornerà più tardi nel mese.

Sperando di evitare un’ostruzionismo repubblicano, i democratici sono apparsi pronti a saltare la tradizionale procedura della conferenza e invece combinare le fatture in modo informale, ma hanno diversi punti chiave da definire prima che il disegno di legge unito sia pronto per le votazioni di sala, comprese le differenze sull’opzione di assicurazione pubblica, l’aborto. e come pagare il conto.

I leader della Camera dovranno probabilmente abbandonare il piano di assicurazione sanitaria pubblica della loro versione affinché un disegno di legge di compromesso passi al Senato.

La Camera ha bisogno solo di una nuda maggioranza per approvare il disegno di legge, quindi può permettersi di perdere il sostegno di alcuni democratici che potrebbero ritirare il sostegno se l’opzione pubblica fosse abbandonata. I leader democratici al Senato, tuttavia, hanno bisogno di tutti i 58 voti e di due Indipendenti per la maggioranza del 60% di cui hanno bisogno per impedire ai repubblicani di ritardare un voto a tempo indeterminato.

I leader della Camera hanno segnalato all’inizio della settimana che potrebbero non essere così legati a un piano assicurativo pubblico come avevano precedentemente indicato. La portavoce Nancy Pelosi (D-Calif.), Una sostenitrice del piano pubblico, ha detto ai giornalisti martedì che un’opzione di assicurazione pubblica non è l’unico modo per mantenere oneste le compagnie di assicurazione.

Anche i leader del Senato dicono che stanno facendo progressi per raggiungere un accordo. I sens. Max Baucus (D-Mont.) E Chris Dodd (D-Ct.) Si sono incontrati con il presidente Obama giovedì sera e hanno detto che sono nelle “fasi finali di questo processo”.

“Da quasi due anni al Senato, lavoriamo per fornire una riforma sanitaria che offra le scelte sanitarie di qualità a prezzi accessibili e le protezioni dei consumatori di cui hanno bisogno gli americani mentre frenano i costi sanitari alle stelle che minacciano la nostra stabilità economica, e abbiamo prodotto un disegno di legge che fa proprio questo “, ha detto Baucus in un comunicato.

“Ora, la nostra priorità numero uno è fondere quel disegno di legge con il disegno di legge di riforma della Camera in modo rapido ed efficace, in modo che il popolo americano possa iniziare a beneficiare della riforma sanitaria il prima possibile”, ha detto Baucus.

Nel frattempo, un senatore che ha esercitato una sorprendente quantità di influenza politica nel dibattito – il senatore Ben Nelson (D-Neb.) – ha rilasciato una dichiarazione questa settimana che potrebbe cambiare quella che si è rivelata una disposizione controversa nel disegno di legge.

Nelson, l’ultimo democratico a impegnarsi a votare per il disegno di legge di riforma sanitaria, ha fatto un accordo con il leader della maggioranza al Senato Harry Reid (D-Nev.) Per sostenere la legislazione in cambio di Reid che aggiunge restrizioni all’aborto.

Ma la parte dell’accordo che ha sollevato ancora più clamore richiederebbe al governo federale di pagare il 100% dei costi Medicaid del Nebraska. Anche il Massachusetts e il Vermont avrebbero ricevuto un’assistenza speciale per i loro programmi Medicaid.

Il cosiddetto accordo “dolcezza” non andava bene con gli altri senatori e governatori della nazione, che si lamentavano del fatto che è ingiusto che un senatore sia riuscito ad applicare un trattamento speciale al suo stato.

“… Quel senatore ha ottenuto per lo Stato di Cornhusker il grano, e noi abbiamo ottenuto la buccia”, si è lamentato il governatore repubblicano della California, Arnold Schwarzenegger, durante il suo discorso sullo Stato dello Stato mercoledì.

Poi, giovedì, Nelson sembrava essersi allontanato dall’affare della dolce metà.

“Ho discusso seriamente con i leader del Senato e altri per garantire modifiche al disegno di legge per trattare tutti gli stati allo stesso modo”, ha detto Nelson in un comunicato. “Alla fine della giornata, qualunque cosa ottenga il Nebraska si applicherà a tutti gli stati”.

Maggiori dettagli sul progetto di legge unificato sono attesi la prossima settimana, quando i membri della Camera torneranno a Washington. I senatori tornano la settimana successiva.

WASHINGTON – Il presidente Obama ha annunciato che sosterrebbe un disegno di legge che consentirebbe agli stati di rinunciare ai requisiti dell’Affordable Care Act (ACA) tre anni prima di quanto attualmente consentito, purché gli stati possano copr eroganire il maggior numero di persone e allo stesso tempo costo.

Comments are closed.